The Walking Dead: Michonne – What We Deserve – Recensione

The Walking Dead: Michonne - What We Deserve

Siamo finalmente giunti alla fine di The Walking Dead: Michonne, che con il terzo episodio intitolato What We Deserve conclude le vicende di Michonne, personaggio molto amato soprattutto dai fan della serie televisiva: In Too Deep ci aveva introdotti al conflitto interiore della protagonista, la quale ci aveva colpiti alquanto fin da subito, mentre Give No Shelter aveva purtroppo abbassato le aspettative sul finale di questa miniserie. Telltale Games sarà riuscita a tirare fuori un finale degno del brand cui fa riferimento?

The Walking Dead: Michonne – ‘What We Deserve’ Season Finale Launch Trailer | PS4 PS3

In this third and final episode, feeling the weight of choices both recent and long ago, Michonne tries to protect an innocent family… but Norma and the vengeful Monroe crew are closing in. As reality shatters and the ghosts of the daughters she abandoned demand to be heard, your choices will determine who lives, who dies, and what redemption really means in a world gone to hell.

Il ritorno dei demoni 

Dopo una scelta che sembra decisamente importante alla fine del secondo episodio, The Walking Dead: Michonne riporta in auge il conflitto interiore che la donna sta affrontando riguardo la scomparsa delle due figlie: il tutto ruota attorno il dramma personale di Michonne, la quale deve cercare di andare avanti e salvare la situazione attuale, che si fa sempre più grave, e per farlo ha bisogno di una soluzione definitiva.
What We Deserve risulta l’episodio meno longevo dell’intera miniserie, e, seppur non abbia avuto colpi di scena particolari, riesce a emozionare il giocatore grazie ad alcune scene veramente ben congegnate per rendere al meglio i sentimenti che animano Michonne dall’inizio alla fine.
Tirando brevemente le somme di tutta l’esperienza offerta da The Walking Dead: Michonne, possiamo dire che è sicuramente un buon prodotto adatto ai fan del serial televisivo, ma non risulta né indispensabile ai fini della storia, né imperdibile.

TWD Michonne

Prepariamo le armi 

Sul fronte tecnico, questo terzo episodio di The Walking Dead: Michonne non presenta molto di cui parlare: a parte qualche lievissimo calo di frame rate avvenuto in casi sporadici, non c’è nulla da segnalare e i caricamenti, onnipresenti in tutto Give No Shelter, si fanno sentire meno; il doppiaggio è rimasto su un ottimo livello anche in What We Deserve e ha contribuito a rendere alcune scene ancora più memorabili.

La fine di una piccola avventura 

In sintesi, The Walking Dead: Michonne è un prodotto ben sceneggiato e in grado di farsi apprezzare pur non avendo il fascino di alcuni precedenti lavori targati Telltale Games: è di sicuro un buon modo di passare il tempo prima del rilascio della terza stagione di The Walking Dead e la nuova serie dedicata a Batman, ma la scarsissima longevità (in circa tre ore si completa tranquillamente) e la qualità altalenante della sceneggiatura (la quale si dimostra molto debole soprattutto durante il secondo episodio) lo rendono un titolo consigliato a un prezzo fortemente scontato.

Prezzo di lancio: 14,99 € (Season Pass)
Prezzo da noi consigliato: 4,99 €

The Walking Dead: Michonne - What We Deserve

The Walking Dead: Michonne - What We Deserve
6.8

Pro

  • Alcune scene davvero memorabili
  • Ottimo doppiaggio

Contro

  • Poco longevo
About Sofia "EvilPhimie" Marotta 595 Articles
Nei momenti liberi dai suoi piani per la conquista dell'intero universo, si diletta a giocare a tutto ciò che il mondo videoludico ha da offrirle e, in particolare, alla serie Megami Tensei: forse è proprio per questo che i suoi sogni di conquistatrice leggendaria di quarto livello sono ancora in alto mare...