Fruit Ninja Kinect 2 – Recensione

Fruit Ninja è forse il titolo mobile più riconoscibile presente sul mercato, il simbolo di un nuovo modo di concepire il mobile gaming che fino a pochi anni fa era ad esclusivo appannagio delle console portatili di Sony e Nintendo.
Siate sinceri: chi di voi non ha fatto almeno una volta nella vita una partita a Fruit Ninja sul proprio smartphone o su quello del vostro amico, compagno, marito o ragazzo?
Il motivo di tutto ciò è molto semplice: Fruit Ninja è un titolo semplice ed immediato, dannatamente divertente e perfetto per riempire quei noiosi ritagli di tempo cui ognuno di noi si ritrova inevitabilmente a dover far fronte.
Ma su console fissa la storia è ben diversa: il Primo Fruit Ninja uscì nell’ormai lontano 2011 su Xbox 360 (ovviamente adattato al Kinect) riuscuotendo un buon successo di vendite (circa un milione e mezzo di copie vendute) e di critica, ma ben lontano dai numeri fatti registrare sui dispositivi mobile, dove ha raggiunto (che ci crediate o no) la strabiliante cifra di un miliardo di copie scaricate, tra versioni freemium e premium.
Ora la domanda sorge spontanea: saranno riusciti i ragazzi di Halfbrick a dare un degno seguito al loro band di punta ed a dare un senso al tanto bistrattato Kinect 2.0?

Fruit Ninja Kinect 2 Live Action Trailer

Click to Subscribe: http://bit.ly/SubscribeHalfBrick Real pineapple. Real bananas. Real swords. See what happens when two of the top Fruit Ninja players come face to face for the very first time. Fruit Ninja Kinect 2 is here at last! Excited? We are too.

Via la polvere dal Kinect!

Mettiamo subito le carte in tavola: Fruit Ninja 2 non prova assolutamente ad innovare o a rinnovarsi, ma semplicemente cerca di riproporre la stessa formula vista già 4 anni fa, svecchiandola e rendendola più fluida e dinamica, grazie anche alle rinnovate capacità del nuovo sensore di movimento in dotazione all’ammiraglia Microsoft.
L’idea di fondo è molto semplice: affiancare quattro nuove modalità alle storiche Zen (in cui dovremo cercare di inanellare combo su combo nel tempo disponibile), Classica (in cui avremo tre “vite” a disposizione prima del game over) e Arcade (in cui dovremo cercare di ottenere il punteggio più alto aiutandoci con power-up e combo, stando attenti ad evitare le bombe che ci verranno scagliate contro).
Le nuove modalità, invece, sono state pensate esclusivamente per essere fruite tramite Kinect e si dimostrano da subito le migliori, nonchè le più divertenti e varie; una bella ventata d’aria fresca ad una formula che in principio è stata pensata per un utilizzo ben diverso.
La modalità “festival”, dunque, ci metterà a disposizione quattro nuovi giochi: assalto al bambù (in cui dovremo affettare il maggior numero possibile di semi di bambù), schivata del ninja (in cui dovremo cercare di ottenere il punteggio più alto possibile stando ben attenti a schivare gli shuriken che ci saranno lanciati, costringendoci a muovere un bel po’), fragole furtive (in cui dovremo sempre cercare di affettare il maggior numero di frutta possibile, questa volta, però, facendo attenzione ad evitare di farci vedere dai riflettori che ci verranno puntati contro), ed infine il tiro alla mela (in cui non dovremo affettare la frutta, bensì infilzarla, mediante kunai, a dei bersagli che ci verranno parati davanti).
Ogni modalità è giocabile fino due giocatori sullo stesso schermo, il che rende il tutto molto più caotico e divertente, a patto che abbiate un salotto abbastanza ampio perchè, in caso contrario, i problemi di rilevamento si faranno sentire.
Un Kinect 2.0 che, dobbiamo dire, si comporta davvero bene, funzionando benissimo anche in stanze piccole e poco illuminate e tracciando i nostri movimenti sempre in modo preciso e senza mai perderci un attimo di vista.

FNK2_screenshot_1

Re della frutta

Tecnicamente parlando, Fruit Ninja 2 è un titolo piacevole nella sua essenzialità, di certo non fa gridare al miracolo ma sinceramente non si sente neanche la necessità di avere un qualcosa in più, anzi, nelle situazioni più concitate con esplosioni di frutti di tutti i tipi, riesce anche a dare qualche piccola soddisfazione.
Il tutto accompagnato da un buon comparto sonoro, con particolare accento sul suono della nostra lama, davvero simpatico ed azzeccato, che quasi ci farà sentire un ninja per davvero (ok,ok, forse ho un po’ esagerato!).

FNK2_screenshot_2

Sensei!

Viste le poche modalità disponibili vi starete certamente chiedendo: ma quanto dura questo Fruit Ninja 2? Il tempo di un caffè o di una pizza?
Non proprio, in realtà il tutto sarà molto soggettivo in quanto il gioco ci propone un ottimo numero di lame e sfondi sbloccabili e starà a noi decidere se puntare al 100% o accontentarci prima.
Aggiungiamoci poi una componente competitiva che spingerà i giocatori più hardcore a cercare di scalare le classifiche mondiali, o anche semplicemente a tentare di superare il record di un amico, e ci rendiamo conto di quanto la longevità del titolo possa essere soggettiva.

FNK2_screenshot_7

Macedonia

In definitiva, Fruit Ninja 2 è un ottimo prodotto, divertente e scanzonato, l’ideale per brevi sessioni da soli o in compagnia dei vostri amici. Inoltre, cosa non da poco, vi permetterà di togliere quella patina di polvere dal vostro sfortunato Kinect ormai abbandonato a se stesso, vista la mole tutt’altro che mastodontica di titoli che lo supportano a dovere. Insomma, se avete un Kinect ed una voglia matta di diventare un maestro ninja (della frutta) correte pure a scaricarlo!

Prezzo di lancio: 15€
Prezzo consigliato: 8€

Fruit Ninja Kinect 2

0

Pro

  • Divertente ed immediato
  • Il kinect fa il suo dovere
  • La nuova modalità Festival funziona ...

Contro

  • ... ma le modalità disponibili restano comunque esigue
  • Giocare in due è impossibile se non avete un salone ampio
  • Fare sessioni lunghe potrebbe mettere a dura prova i vostri muscoli
About Luca "Big Boss" Panizzoli 2267 Articles
----Work in progress ---- Ho ingaggiato un piccolo manipolo di Umpa Lumpa che di notte lavorano alacremente alla stesura della mia scintillante, emozionante, stupefacente, accattiv.... vabbè alla mia biografia. Purtroppo il lavoro richiede un notevole dispendio di forze ed "uomini", ma la speranza è quelli di riuscire a completare i lavori prima della Salerno - Reggio Calabria. Stay Tuned!