Beach Buggy Racing – Recensione

Dopo il discreto successo ottenuto oltre due anni fa su dispositivi iOS e Android, Beach Buggy Racing è pronto a sbarcare sulle console di nuova generazione PlayStation 4 e Xbox One con tutto il suo carico di divertimento spensierato e senza quella fastidiosa componente free to play che ne aveva azzoppato la fruibilità ai giocatori che non erano disposti a spendere denaro in microtransazioni.
Saranno riusciti i ragazzi di Vector Unit a trasportare efficacemente un titolo nato per piattaforme così diverse in quanto a capacità tecniche e pubblico giocante?

Beach Buggy Racing™ Xbox One / PlayStation 4 Trailer

Drive into an action-packed, surprise-filled world of off-road kart racing mayhem! Race against a field of rival drivers, each with unique personalities and special abilities. Build a collection of crazy Powerups, like Dodgeball Frenzy, Fireball, and Oil Slick. Unlock and upgrade a variety of cars, from dune buggies to monster trucks.

Senza fronzoli

Beach Buggy Racing è il più classico dei racing game arcade imbottito di power up, di quelli che andavano per la maggiore negli anni ’90 e nei primi anni 2000; un genere che, ormai, sembra quasi in via di estinzione, fatta eccezione ovviamente per alcune pietre miliari come ad esempio Mario Kart o titoli estemporanei quali Blur, Modnation Racers e Split/Second Velocity, tanto per citarne alcuni.
Gli sviluppatori, per la loro creatura, hanno preso una decisione tanto drastica quanto efficace: eliminare qualsivoglia tipo di componente narrativa o semplicemente di caratterizzazione di personaggi e ambientazioni e concentrarsi esclusivamente sulla componente racing che è ovviamente il cuore dell’esperienza ludica.
La nostra prima preoccupazione quando ci troviamo di fronte ad un’operazione di porting da un dispositivo mobile è sempre quella legata ai comandi: fortunatamente vi possiamo dire che, pad alla mano, il feeling di guida è buono: le vetture si comportano abbastanza bene e dopo poche gare riuscirete a padroneggiare il vostro mezzo senza troppi problemi.
Il titolo è composto da 9 aree di gioco in cui ci troveremo ad affrontare un buon numero di sfide (che andranno dalla classica gara contro altri 5 piloti alla corsa a tempo, fino ad arrivare alle gare ad eliminazione) con una difficoltà crescente e ben bilanciata fino alle (decisamente impegnative) boss fight di fine stage.
Un altro elemento importantissimo in giochi come questo sono i power up e la loro gestione: sotto questo punto di vista non possiamo che fare un plauso al team di sviluppo che ha implementato un ottimo numero di questi ultimi, molto originali e diversi tra loro (con anche qualche riferimento che non abbiamo non potuto cogliere allo storico Crash Team Racing), dando tanta varietà alle gare anche se, c’è da dire, influenzano un po’ troppo il risultato finale, rendendo l’andamento delle stesse decisamente troppo legato alla fortuna anche ai primi livelli di difficoltà.
Per il resto, buona la varietà di piloti sbloccabili (ognuno con il proprio attacco peculiare) e di vetture personalizzabili e potenziabili a proprio piacimento mediante il denaro ottenuto durante gli eventi svolti.
Peccato, invece, per il numero di tracciati non altissimo, certamente nella media e di buona qualità, ma vista la mole di eventi qualcuno in più non avrebbe guastato assolutamente.
Pollice alto anche per la scelta degli sviluppatori di rilasciare una sfida giornaliera sempre diversa che invoglia il giocatore ad accendere il gioco almeno una volta al giorno per riscuotere ricompense via via più ghiotte, premiando la nostra costanza.
Una feature evidentemente mutuata dalla sua origine mobile (dove questo tipo di funzione è alla base di tantissimi titoli) che funziona egregiamente anche su console casalinga.

Screenshot01_OffroadKartRacing

Non proprio next-gen

Tecnicamente parlando, Beach Buggy Racing è un titolo visivamente piacevole, colorato e cartoonesco quanto basta ma con texture che non sono assolutamente di questa generazione di console e non bastano di certo i tanto decantati 1080p a risolvere le cose; fortunatamente però, il titolo gira a 60 frame per secondo senza alcun calo sporadico (cosa non di poco conto in un titolo di corse), rendendo l’esperienza di guida fluida e piacevole.
Per quanto riguarda il comparto audio Beach Buggy Racing non verrà certo ricordato per una buona tracklist, in quanto si denota poca cura sia nella varietà che nella qualità di ogni singola traccia audio, senza mai riuscire ad incidere a dovere. Un vero peccato, in quanto una maggior cura da questo punto di vista avrebbe permesso al prodotto Vector Unit di fare un salto di qualità non indifferente.

Screenshot06_RacingRuins

Promosso, ma con riserva

In definitiva, possiamo dire che Beach Buggy Racing è un buon titolo, piacevole e divertente, che vi terrà impegnati per un discreto numero di ore allegre e spensierate, da soli o in compagnia dei vostri amici, a patto che chiudiate un occhio su un comparto tecnico ed audio non proprio di primo pelo.

Prezzo di lancio: 9,99€
Prezzo da noi consigliato: 4,99€

Beach Buggy Racing

0

Pro

  • Controlli precisi
  • Tanti power up
  • Buon numero di piloti e vetture personalizzabili
  • Divertente

Contro

  • Gare troppo legate alla fortuna
  • Il numero di tracciati non è esaltante
  • Track list dimenticabile
  • Graficamente non al passo con i tempi
About Luca "Big Boss" Panizzoli 3133 Articles
----Work in progress ---- Ho ingaggiato un piccolo manipolo di Umpa Lumpa che di notte lavorano alacremente alla stesura della mia scintillante, emozionante, stupefacente, accattiv.... vabbè alla mia biografia. Purtroppo il lavoro richiede un notevole dispendio di forze ed "uomini", ma la speranza è quelli di riuscire a completare i lavori prima della Salerno - Reggio Calabria. Stay Tuned!

1 Trackback / Pingback

  1. Ottieni un codice per Beach Buggy Racing - Console Paradise

I commenti sono bloccati.