Mothergunship – Recensione

Terrible Posture Games, dopo aver già sperimentato con Tower of Guns un mix tra sparatutto in prima persona e roguelike, torna con la collaborazione di Grip Digital per portare sui nostri schermi Mothergunship, dove la casa di sviluppo ha deciso di giocare ancora con un mix tra i due generi conditi con una buona dose di bullet hell.
Questo inferno di proiettili sarà riuscito a distrarci dal caldo impetuoso che ci tormenta questo mese? Oppure Terrible Posture Games deve limare maggiormente la sua formula per rendere l’esperienza più interessante?

Mothergunship – Launch Trailer | PS4

https://www.playstation.com/en-us/games/mothergunship-ps4/ The bullet ballet begins! MOTHERGUNSHIP is now available on PlayStation 4! MOTHERGUNSHIP mixes bullet-hell intensity with the FPS genre and brings one of the largest gun crafting options seen in video games. Craft gun monstrosities, fight gigantic bosses, and defeat a robotic alien armada that conquered Earth.

Uccidi gli alieni, salva il pianeta 

Mothergunship inizia mentre ci buttiamo già nell’azione: gli alieni sono sul punto di invadere il nostro pianeta e la loro nave madre osserva minacciosa dallo spazio: tutto ciò ci viene presentato nel tutorial, il quale inizia mentre stiamo andando a insegnare agli invasori come dare un benvenuto come si deve, ovvero a suon di proiettili. Tra una battuta e una battaglia, ci vengono insegnati i rudimenti nel costruire delle armi di fortuna da equipaggiare alla nostra armatura (una per braccio, ma impariamo ben presto che le combinazioni possono raggiungere livelli davvero folli e letali) per poi eliminare il boss di turno.
Dopo essere tornati alla nostra base, ha inizio il gioco vero e proprio, il quale è strutturato in missioni in tutto e per tutto non dissimili a quelle del tutorial, ovvero divise in stanze nelle quali si celano i nostri robotici avversari; tra una sparatoria e l’altra sono presenti dei negozi nei quali, con le monete rilasciate di tanto in tanto dai nemici, è possibile acquistare nuovi componenti per potenziare le armi.

Un grosso problema in cui si incappa dopo qualche missione è la ripetitività di Mothergunship: le varie stanze a lungo andare finiscono per sembrare quasi del tutto identiche e solo con poche variazioni nei nemici da trovare, offrendo pochissima varietà se non fosse per i vari boss presenti.
La ripetitività viene anche accentuata da un tasso di difficoltà davvero alto, e poco adatto per chi cerca di rilassarsi davanti al PC o alla console: spesso ci toccherà ripetere più volte le stesse missioni perché morire, andando avanti nelle stanze della missione, diventa sempre meno un’eventualità e maggiormente una certezza; inoltre, i componenti per le armi che portiamo con noi dalla base e quelli che acquistiamo o troviamo durante la missione vanno persi con la nostra morte, facendoci perdere risorse utili e sudate.

Dato il picco di difficoltà molto alto, Mothergunship è altamente sconsigliabile con chi non è avvezzo ai roguelike e ai bullet hell, in quanto potrebbe tramutarsi facilmente in un’esperienza altamente frustrante: per rendere il titolo più accessibile a tutti si sarebbe potuto integrare un livello di difficoltà più basso oltre a quello già presente, cosa che si potrebbe sempre fare con un successivo update.
Una cosa che ci tengo a puntualizzare è che non si sta parlando di un livello di sfida impossibile da superare, anzi, con tanto impegno (e tanti tentativi) è sicuramente possibile terminare il gioco con anche buoni risultati, si tratta di sfide sicuramente soddisfacenti da superare, ma con un alto fattore di possibili insulti allo schermo nelle fasi più concitate.

Uccidi gli alieni, fallo con stile 

Sul fronte tecnico, Mothergunship si presenta come un titolo senza infamia e senza lode in quanto da una parte abbiamo uno stile grafico carino da vedere e design dei nemici, specialmente i boss, davvero convincente, dall’altro sono presenti qualche calo di frame rate e stanze sì ben fatte, ma fin troppo simili tra loro, le quali contribuiscono ancora una volta ad accentuare il fattore della ripetitività già citato in precedenza.
Di buona fattura colonna sonora e doppiaggio, mentre qualche nota dolente si alza per quanto riguarda la localizzazione dei testi in italiano: abbastanza frequentemente capita di incappare in frasi, se non in intere parti dei dialoghi, non tradotte. Per quanto non si tratti di sicuro di un difetto rilevante, si denota però una certa fretta e pochissima cura nella localizzazione del titolo perché una svista ci può stare, ma è difficile credere che non tradurre righe e righe di testo è un altro discorso.

Uccidi gli alieni, muori più volte tentando 

Mothergunship è un titolo infame e non si vergogna di esserlo, risulterà sicuramente il gioco ideale per gli amanti delle sfide ardue, ma a patto di fare poco caso alla ripetitività che lo contraddistingue dopo qualche ora. Sconsigliato per chi, invece, è poco tollerante delle continue morti e perdite di componenti, perché in questo titolo ci troviamo in un inferno di proiettili non adatto a tutti.

Prezzo di lancio: 24,99€
Prezzo da noi consigliato: 14,99€

Mothergunship

Mothergunship
7.3

Pro

  • Frenetico al punto giusto
  • Buona colonna sonora

Contro

  • A lungo andare troppo ripetitivo
  • Non adatto a tutti
About Sofia "EvilPhimie" Marotta 582 Articles
Nei momenti liberi dai suoi piani per la conquista dell'intero universo, si diletta a giocare a tutto ciò che il mondo videoludico ha da offrirle e, in particolare, alla serie Megami Tensei: forse è proprio per questo che i suoi sogni di conquistatrice leggendaria di quarto livello sono ancora in alto mare...