F1 2018 – Conquistato il podio di vendite al lancio

Codemasters ha oggi annunciato che F1 2018, il videogame ufficiale della  FIA Formula One World Championship 2018, è campione di vendite in tutto il mondo. Il titolo si è posizionato al primo posto nella maggior parte del mercato europeo, tra cui Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna, Austria, Svizzera, Belgio, Olanda, Danimarca e Finlandia.

F1® 2018 | LAUNCH TV SPOT | MAKE HEADLINES [IT]

It’s time to Make Headlines – F1 2018 is OUT NOW! Check out F1 2018’s TV advert, let us know if you see it!

F1 2018 ha avuto un grande successo di critica dal momento che il gioco continua ad avvicinarsi più che mai allo sport del mondo reale. I giocatori ora sono sottoposti alle interviste della stampa, che sono parte integrante della loro carriera, e ogni squadra ha le sue opzioni di ricerca e sviluppo con punti di forza e di debolezza; sono presenti anche auto classiche, tra cui l’iconica Brawn BGP-001 del 2009.
Jonathan Bunney, VP Publishing presso Codemasters ha affermato:

Siamo entusiasti del successo di F1 2018. Riflette il duro lavoro e la dedizione del team di Codemasters e il crescente interesse per il motorsport più popolare al mondo. Le posizioni nella prima settimana sono state forti e gli ultimi dati disponibili mostrano che abbiamo detenuto la prima posizione in almeno due dei nostri più grandi territori, Regno Unito e Germania. La F1 Esports Pro Series, che include per la prima volta le squadre di F1 del mondo reale, sarà disponibile su F1 2018 e sarà un’incredibile vetrina per il gioco.

F1 2018 presenta tutte le squadre, i piloti e tutti i 21 circuiti ufficiali dell’emozionante stagione 2018, tra cui il Circuito Paul Ricard e l’Hockenheimring. Il gioco include anche 20 auto iconiche della storia di questo sport.

F1 2018 è ora disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC.

About Xenon 148 Articles
Chimica e videogiochi riescono a convivere nella malsana testa di questo bizzarro individuo, così come la passione per il cinema, i fumetti e serie tv. Gioca sin da piccolo alla PlayStation, poi cerca di spaziare anche alle altre console, mantenendo la sua ignoranza per l'epopea PC.