Disc Jam (versione Nintendo Switch) – Recensione

Lo sport è un’attività di svago che ha da sempre accompagnato l’uomo; sia per scopi ludici che per quelli salutari, qualsiasi fosse l’azione fisica che richiedesse una certa fatica, ma, che alla sua conclusione, potesse rendere una gratificazione, è stata da sempre tramandata apertamente alle nuove generazioni. E così, fin dagli albori del genere umano, esso ha acquistato sempre più discipline e generi, che a macchia d’olio si estendono nella cultura di massa. Tuttavia, quello di cui si segue a leggere, rappresenta una parodia degli sport odierni, cogliendo da vari di essi i tratti più divertenti, per una miscela esplosiva di divertimento. Difatti, quei mattacchioni di High Horse Entertainment hanno sviluppato Disc Jam, un titolo che di sportivo ha solo la forma, attirando e coinvolgendo i giocatori in una delle arti più antiche del mondo: la competizione.

Disc Jam Nintendo Switch™ Launch Trailer

Disc Jam out now on Nintendo Switch™!

E via col Disco!

Apparso l’anno scorso sul mercato a titolo gratuito per gli abbonati al servizio PlayStation Plus di PlayStation 4 e Steam, Disc Jam si ripropone su Nintendo Switch con le stesse basse pretese ma con un grande potenziale. L’ibrido sportivo prevede una competizione su un campo simile a quello da tennis, dove l’obiettivo è raggiungere per primo il punteggio di cinquanta punti, tirando il disco nella porta dell’avversario. Sebbene le banali premesse, il gioco diverte con grosse facilità. Infatti, ecco che la profonda gamma di mosse permette di personalizzare il proprio stile di gioco, innescando il fattore a sorpresa, e ribaltare così le sorti della sfida. A prova di questo vengono proposti due tutorial opzionali per imparare le mosse basi del gioco e le combo avanzate, per superare abilmente l’avversario. Tuttavia, se si richiede del tempo per padroneggiarle, la “tecnica” di premere i tasti a caso prenderà il sopravvento in men che non si dica, rispondendo istintivamente allo scenario della partita. Ad ogni modo, ogni partita prevede pochi minuti di tempo al meglio di tre set, con un punteggio non del tutto lineare: infatti, a parte il tiro al primo turno che conta dieci punti, ogni passaggio effettuato tra i concorrenti prima del fatidico “goal” ammonta ai cinque punti standard. In parole povere, in un round è possibile effettuare dieci, come quindici o venti punti; ciò permette una più accesa sfida, lasciando la strada libera per una possibile ribalta allo svantaggiato.

Vinci, Sali e Personalizza

Disc Jam ha come focus principale la contesa tra i giocatori su partite online competitive, sviluppate a vari gradi di rank, in quanto non prevede una campagna in solitaria. Avviando la ricerca fra partite 1VS1 o 2VS2, potendo scegliere anche se attivare il cross-platform o no, e il gioco è fatto. Sarebbe consigliabile questa opzione in quanto la quasi assenza dei server obbliga ad attendere non poco tempo per la formazione di una partita. Pertanto, in una lobby dove poter gestire il proprio personaggio si prepara alla partita. Come già detto, il tempo può diventare esteso, anche grazie al sistema di matchmaking che non giova: difatti, l’indagine avviene dando la priorità allo skill rating (ottenuto tramite le partite concluse), al fine di evitare disparità negli scontri, ma rallentando la già lenta ricerca.

A parte ciò Disc Jam dimostra un multiplayer online stabile dove, personalmente, è capitato una sola volta che avesse dato piccoli problemi di imprecisione a causa della latenza. Con la conclusione della partita e la premiazione della squadra vincitrice si procede con la salita dal grado Bronzo verso il grado Elite, tenendo conto che riaffrontare il giocatore della partita appena conclusa non vale in tale progresso. Inoltre, si ottengono dei Jameleons (valuta del gioco) indispensabili per sbloccare nuovi oggetti cosmetici per il personaggio. Infatti, la gamma di personalizzazione risulta molto vasta, modificando dalla skin del personaggio scelto alla tipologia di disco che useremo durante la competizione.

Tra la Rete e la Porta

Oltre al ridotto ma sempre fresco gameplay e un multiplayer lento, Disc Jam presenta una grafica dettagliata e precisa, sfruttando ottimaqmente l’Unreal Engine 4, anche se in alcuni casi le texture di alcuni oggetti necessitano di un paio di secondi per essere caricati completamente. Inoltre, i movimenti dei personaggi risultano buoni e realistici, rispondendo con prontezza all’impulso dei comandi o delle azioni all’interno del gioco. Però, sebbene alcune siano uniche del modello utilizzato, molte appaiono identiche tra loro, rimarcando la limitazione del gioco. Di questo difetto è provvista anche la colonna sonora, la quale è formata, infatti, dai tre o quattro brani distinti ed essenziali per la loro funzione, ma che portano a un’esperienza sonora monotona e ridondante.

Per quanto riguarda la versione su Nintendo Switch, Disc Jam risulta molto fruibile in tutte e tre le sue modalità, senza alcun calo di frame e tranquillamente godibile seduto in giardino come disteso sul letto dopo una dura giornata. Inoltre, nella modalità offline, oltre alla sana modalità split-screen a cui non si può che ben accettare, il titolo propone di creare e accedere a partite wireless, in modo da giocare con altre persone con più console.

Si gioca?

In fin dei conti, Disc Jam risulta un ottimo lavoro di High Horse Entertainment, i quali hanno svolto un valido porting su Nintendo Switch. Inoltre, rappresenta un buon party game in modalità arcade tra amici, anche se online risulta un po’ noioso per via dell’estenuante attesa a cui si va incontro. Un gioco divertente che riesce a soddisfare nel suo momento di intrattenimento, senza offrire una crescita indispensabile per non lasciare cadere il titolo nel dimenticatoio dopo svariate ore in solitaria. Perciò, sarebbe consigliabile acquistare il titolo, meglio se scontato, con un gruppo di amici per fruire della componente online, altrimenti per divertirsi nella serate in compagnia in inverno.

Prezzo di lancio: € 14,99
Prezzo da noi consigliato: € 9,99

Disc Jam

Disc Jam
7

Pro

  • Ottimo gioco da party
  • Completa Personalizzazione Personaggio
  • Comandi Intuitivi e Facili...

Contro

  • Modalità Campagna Mancante
  • Assente Crescita del Personaggio
  • ... forse un po' troppo Facili
About Xenon 153 Articles
Chimica e videogiochi riescono a convivere nella malsana testa di questo bizzarro individuo, così come la passione per il cinema, i fumetti e serie tv. Gioca sin da piccolo alla PlayStation, poi cerca di spaziare anche alle altre console, mantenendo la sua ignoranza per l'epopea PC.