Call of Duty: Black Ops III – Descent DLC – Recensione

Ed eccoci arrivati all’uscita del terzo dei quattro pacchetti di nuove mappe previsto da Treyarch per Call of Duty: Black Ops III. Descent, come già hanno fatto Awakening ed Eclipse, offre quattro nuove mappe per il multiplayer competitivo che, questa volta, ci faranno scontrare in ambientazioni uniche che includono una prigione criogenica, un villaggio vichingo congelato nel tempo, una vasta arena di combattimento per i robot ed una moderna ricostruzione di una antica villa romana; e come di consueto vi è anche una mappa per la modalità Zombie nuova di zecca, ambientata in una stranissima Stalingrado piena zeppa di draghi famelici.
Andiamo a vedere però, alla prova dei fatti, come rendono le nuove location una volta scesi sul campo di battaglia.

Official Call of Duty®: Black Ops III – Descent Multiplayer Trailer

Descent, the third DLC map pack for Call of Duty®: Black Ops III, arrives first on PlayStation®4 on July 12. Prepare to battle through four new action-packed Multiplayer maps: Berserk, Cryogen, Rumble, and Empire, Treyarch’s bold reimagining of the Black Ops II classic map, Raid.

Tra luci ed ombre

Empire è la re-immaginazione di Raid, una mappa amatissima dai giocatori già presente in Black Ops II, ambientata in una bellissima ricostruzione di una villa romana. Empire è una mappa dalle medie dimensioni che riesce a dar vita a dinamiche molto interessanti, grazie ai tanti corridoi ed aree al chiuso nelle quali sarà fondamentale una buona mira e soprattutto un buon tempismo per avere la meglio sul nemico. Probabilmente questa è la miglior mappa del lotto, sia per quanto appena detto che per mero gusto estetico.
Cryogen è ambientata invece in un carcere sulla costa del Mar Morto, nel quale sono trattenuti congelati ed in isolamento alcuni dei più pericolosi criminali del mondo. La mappa è composta principalmente di tanti corridoi nei quali è spesso possibile (e consigliabile) l’uso del parkour per avere un vantaggio tattico sui nemici. Il design purtroppo è abbastanza anonimo e sa di già visto.
Berserk è ambientata in un antico e fatiscente villaggio vichingo congelato, nel quale i giocatori saranno chiamati a combattere in mezzo ad una bufera di neve, dove la visibilità è in parte compromessa. Artisticamente è indubbiamente molto pittoresca ma abbastanza piatta in quanto alle dinamiche di gameplay che riesce a proporre.
Ed arriviamo all’ultima mappa del lotto: Rumble, un futuristico stadio dove robot giganti si scontrano in battaglie, a dire il vero, dal sapore molto anni ’90. Per quanto rubi l’occhio la parte centrale dell’arena, nella quale sono stati posizionati robot semi-distrutti ed i relativi pezzi staccati dai loro corpi, la mappa risulta nelle sue parti esterne davvero poca cosa sia in termini di originalità che per varietà degli interni, degli anonimi corridoi tutti uguali tra di loro. Probabilmente Rumble è la mappa più deludente del lotto, viste anche le ottime premesse di cui si faceva forte.
Ad essere onesto, il quartetto di mappe proposte in questo terzo DLC mi è sembrato abbastanza sottotono, fortunatamente però a risollevarne le sorti ci pensa la nuova location di Zombie. Ci troviamo a Stalingrado, in un Unione Sovietica degli anni ’40, una location che strizza palesemente l’occhio alle ambientazioni di Call of Duty: World at War ed in particolar modo a quelle che ruotano attorno al personaggio di Nikolai. I giocatori dovranno combattere in questa nuova area, non solo contro incessanti orde di famelici non morti, ma anche contro enormi draghi.
A mio modo di vedere questa risulta la miglior mappa resa disponibile, ad oggi, per questa modalità, sia per verticalità che ricchezza di armi e particolari.

Ripetiamoci

Sarà un po’ stantio questo discorso ma va fatto nuovamente: se siete dei giocatori incalliti che spendono moltissimo tempo su ogni capitolo del franchise non potrete far a meno di acquistare, giocare ed apprezzare questo nuovo contenuto, che certamente saprà darvi diverse ore di gioco inedite. Di contraltare, se siete dei giocatori che giocano saltuariamente questo tipo di produzioni, e che magari neanche avete acquistato i precedenti pacchetti aggiuntivi, il consiglio è sempre quello di lasciar perdere e di passare oltre.

Prezzo di lancio: 14,99€
Prezzo da noi consigliato: SCONSIGLIATO L’ACQUISTO SINGOLO, CONSIGLIATO INVECE QUELLO DEL SEASON PASS (49,99€)

Call of Duty: Black Ops III - Descent DLC

Call of Duty: Black Ops III - Descent DLC
6.5

Pro

  • La mappa di Stalingrado è la migliore di Zombie
  • Empire è davvero magnifica

Contro

  • Rumble è uno spreco di potenziale
  • Berserk è solo bella da vedere
  • Cryogen è piuttosto anonima
About Luca "Big Boss" Panizzoli 1878 Articles
----Work in progress ---- Ho ingaggiato un piccolo manipolo di Umpa Lumpa che di notte lavorano alacremente alla stesura della mia scintillante, emozionante, stupefacente, accattiv.... vabbè alla mia biografia. Purtroppo il lavoro richiede un notevole dispendio di forze ed "uomini", ma la speranza è quelli di riuscire a completare i lavori prima della Salerno - Reggio Calabria. Stay Tuned!