Apollo Justice: Ace Attorney – Recensione

Apollo Justice: Ace Attorney

Dopo l’ottima manovra effettuata con il rilascio della collection con i primi tre Ace Attorney su Nintendo 3DS, Capcom ha deciso di pubblicare anche Apollo Justice: Ace Attorney a fine novembre, come titolo stand alone su Nintendo eShop: uscito originariamente su DS nell’ormai lontano 2009, Apollo Justice: Ace Attorney è stato il primo titolo nativo della serie sulla console (la prima trilogia, invece, è uscita inizialmente su Game Boy Advance).
Cosa avrà fatto la casa di sviluppo per rendere questo porting un titolo immancabile per la nostra collezione su Nintendo 3DS? Abbiamo delle novità rispetto all’originale? E, soprattutto, risente degli oltre otto anni passati? Ci resta solo un modo per scoprirlo!

Apollo Justice: Ace Attorney – Story Trailer (3DS)

Get to know Apollo’s allies and search for the truth with Apollo Justice: Ace Attorney, out Nov 21 (NA) / Nov 23 (EU) for Nintendo 3DS!

Ogni piccolo dettaglio

Contrariamente ai primi tre titoli della serie, in questo quarto capitolo di Ace Attorney ci ritroviamo a impersonare Apollo Justice, giovane avvocato in erba, al posto di Phoenix Wright: la trama è ambientata sette anni dopo il terzo capitolo della serie, Trials and Tribulations, ed è necessario essere in pari con la prima trilogia per apprezzare ancora di più questo capitolo. Infatti, nonostante il gioco sia composto da vari casi slegati tra loro, vi è comunque una storia generale da seguire su ciò che è successo a Wright, non più avvocato, e Apollo Justice, come primo caso, si ritrova proprio a difendere il protagonista dei titoli passati.

Capcom riconferma di aver confezionato nel 2009 un’ottima avventura in cui ci dividiamo tra il cercare prove per aiutare i nostri assistiti fino a difenderli durante il processo, smascherando ogni menzogna grazie all’occhio acuto di Apollo, in grado di interpretare il linguaggio del corpo dei sospetti e di chi è chiamato a testimoniare.
È un vero peccato, però, che non si sia colta l’occasione di espandere il numero di casi in mano al nostro Apollo Justice, visto che è stato rilasciato da solo e non accompagnato da altri titoli della serie: sarebbe stato piacevole vedere qualcosa di nuovo, o almeno avere una localizzazione in inglese di una delle poche novità presenti in questo porting, ovvero l’inclusione della versione giapponese (in lingua originale e senza tutti i cambiamenti dovuti alla localizzazione occidentale), la quale però è una chicca solo per chi conosce bene la lingua giapponese.

Anche a livello di gameplay non ci sono cambiamenti tranne la possibilità di salvare in qualsiasi momento (molto comoda per chi gioca fuori casa), e ancora una volta si può scegliere tra i comandi sul touchscreen e quelli con i tasti fisici (sia per rispondere che per esaminare le prove) in qualsiasi momento per giocare nel miglior modo per noi possibile.

Ogni piccolo movimento

Il comparto tecnico di Apollo Justice: Ace Attorney ha sicuramente giovato da questo porting: a prima occhiata si nota subito un aumento di qualità a livello grafico, rendendo il tutto molto più godibile a livello visivo; anche il sonoro è stato ripulito, e possiamo riascoltare le tracce del titolo originale con una qualità generale migliore.
È stato un peccato, però, avere anche questa volta il titolo solo con i sottotitoli in inglese, visto che esisteva già una localizzazione italiana che poteva essere riutilizzata in toto (anche per la mancanza di nuovi contenuti a livello di storia): per questo motivo alcuni che non masticano bene l’inglese potrebbero essere spinti a cercare la versione Nintendo DS del titolo invece di supportare queste rimasterizzazioni fatte anche per avvicinare nuovi giocatori al franchise.

Il testimone è pronto a deporre, Vostro Onore! 

Apollo Justice: Ace Attorney era un ottimo gioco otto anni fa e, ovviamente, lo è anche a distanza di tutti questi anni: la cura nel comparto tecnico è senza dubbio lodevole, ma sarebbe stato meglio proporre qualcosa in più, presentando contenuti aggiuntivi o rilasciando un’altra trilogia, esattamente come era stato fatto per i primi tre capitoli, e visto il prezzo a cui è stato proposto.
Nonostante ciò, resta di sicuro un titolo da recuperare soprattutto per coloro che hanno acquistato la prima trilogia e vogliono continuare le proprie avventure in tribunale.

Prezzo di lancio: 24,99€
Prezzo da noi consigliato: 14,99€

Apollo Justice: Ace Attorney

Apollo Justice: Ace Attorney
8

Pro

  • Ottimo titolo tirato a lucido
  • Possibilità di giocare alla versione giapponese per chi parla la lingua

Contro

  • Quasi nessuna novità
  • Sarebbe stato meglio avere una raccolta della seconda trilogia come è successo per la prima
About Sofia "EvilPhimie" Marotta 567 Articles
Nei momenti liberi dai suoi piani per la conquista dell'intero universo, si diletta a giocare a tutto ciò che il mondo videoludico ha da offrirle e, in particolare, alla serie Megami Tensei: forse è proprio per questo che i suoi sogni di conquistatrice leggendaria di quarto livello sono ancora in alto mare...